VINO, SPUMANTE & CHAMPAGNE

Bicchieri elegantissimi per gocce raffinate

Ad ogni piatto il suo vino

Gli esperti di vino sanno bene che il bicchiere giusto fa la differenza: il vino sprigiona i suoi aromi in modo particolarmente intenso solo se lo si decanta nel bicchiere giusto. Qualsiasi piatto sceglierete a Natale, che sia manzo, frutti di mare o vegetariano, è importante scegliere il vino giusto da abbinare e servirlo in bicchieri perfetti. Da noi troverete quelli giusti: garantito.

Per la carne di manzo
Un vino rosso corposo

Per vitello e manzo si abbina perfettamente un vino rosso corposo e vellutato con aroma di fragola, ad esempio un Pinot Noir o Spätburgunder o uno spagnolo Rioja.


Il bicchiere giusto

Nel bicchiere Boston per vino rosso con decorazione a rombi si sprigionano splendidamente gli aromi del vino. Le varianti colorate, rosso e verde, contribuiranno a creare un’atmosfera natalizia.

Vini consigliati: Avoir Reserva 2011

(ciliegia nera, ribes nero, vaniglia, cannella, cioccolato, legno di cedro)

Vini consigliati: Barón de Ley Finca Montasterio 2012

(ciliegie, prugna, eucalipto, cioccolato, legno di cedro, cocco)

Per la selvaggina
un vino rosso intenso

Il sapore forte della selvaggina si accompagna meglio con un classico e intenso Bordeaux o Cabernet Sauvignon, molto tannico e speziato.


Il bicchiere giusto

Nel calice Purismo da vino rosso per vini molto tannici ed esigenti si valorizzano molto gli aromi speziati del cervo e del coniglio.

Per il pesce
Un vino bianco leggero o rosé

Chardonnay o Pinot Blanc, con la loro freschezza e leggerezza tipiche, si abbinano alla perfezione al pesce, cotto al vapore o al forno.


Il bicchiere giusto

L’elegante e raffinato bicchiere da vino bianco Octavie, con un look diamantato brillante e il suo calice rotondo sembra creato apposta per un bouquet delicato.

Vini consigliati: Viña Tobía Rosado 2015

(susine rosse, fragole, lamponi)

Vini consigliati: Cepunto Blanco

(papaya, limone, pompelmo rosa, erbe mediterranee, mandorla)

Per i frutti di mare
un vino bianco frizzante

Per gamberi, cozze, polpo ecc., meglio scegliere un vino frizzante, ad esempio un elegante Riesling, Pinot Grigio o Sauvignon Blanc.


Il bicchiere giusto

Il corpo alto e sottile del calice per vino bianco Grand Royal Platinum in vetro soffiato crea momenti di piacere straordinari.

Per i piatti vegetariani
Un vino secco e fruttato

Per verdure al vapore e gratinate, si abbina molto bene un Beaujolais rosso. Per verdure grigliate, risotti o insalate sono ideali invece un Pinot grigio semisecco o un Grüne Veltliner austriaco.


Il bicchiere giusto

La collezione Entrée, con il suo fascino discreto, vi offre con eleganza e semplicità il bicchiere per vino bianco giusto per il vostro menu.

Vini consigliati: Albet i Noya Curiós Xarel·lo 2015

(limetta, mela cotogna, pesca bianca, finocchio, erba)

SPUMANTE O CHAMPAGNE

Per le feste, naturalmente lo champagne! Lo champagne è un tipo di spumante che ha origine in Francia nell’omonima regione. Sottoposto a rigidi criteri di produzione, può ottenere tale denominazione solo se prodotto in una limitatissima zona di coltivazione, con uva raccolta a mano e secondo il “méthode champenoise”, una speciale fermentazione in bottiglia. Per lo champagne classico vengono utilizzati solo 3 tipi di vite e la bottiglia deve essere chiusa con un tappo di sughero naturale.

Lo spumante oggi viene usato come sinonimo per i vini spumanti di qualità ma che non possono usare la denominazione champagne. Ciò non vuol dire che lo spumante non sia all’altezza dello champagne. Lo spumante viene infatti prodotto con la stessa fermentazione in bottiglia dello champagne. Se decidete di assaggiare un Vin Mousseux o Crémant in Francia, un Cava in Spagna, un Winzersekt in Germania o in Austria o lo spumante Metodo Classico, avrete sempre la stessa qualità.

Alla fine è una questione di gusti!

Per gli amanti dello champagne e dello spumante, offriamo raffinatissimi bicchieri nelle nostre diverse collezioni.

Date un’occhiata alla nostra gamma e trovate quello giusto per il vostro spumante o champagne preferito

BUONO A SAPERSI!

Vi siete mai chiesti cosa significa “brut” o “brut de brut”? Nel linguaggio tecnico si usa per indicare il dosage, un segreto dei produttori di champagne. Esso viene aggiunto allo champagne prima di chiudere il tappo per conferirgli quel suo gusto molto particolare da molto secco fino a dolce. Nelle diverse diciture è possibile leggere quanto zucchero residuo è ancora presente nello spumante.

Brut nature (brut zéro, brut de brut, brut sauvage, ultra brut, pas dosé, dosage zero, aspro naturale): sotto ai 3 grammi di zucchero a litro. Qui non viene aggiunto allo spumante finito nessun dosage.

Extra brut (extra asprigno): meno di 6 grammi a litro.

Brut (bruto, asprigno): meno di 12 grammi a litro, lo standard per lo spumante secco

Extra Dry (très sec, extra secco, extra seco, extra trocken): meno di 20 grammo a litro

Sec (secco, seco, dry, trocken): meno di 35 grammi a litro

Demi-Sec (semisecco, abboccato, semi seco, medium dry, halbtrocken): meno di 50 grammi a litro

Doux dolce, dulce, sweet, süß): più di 50 grammi a litro