LIEBE DEINE ZEITLOVETHEMOMENTLOVETHEMOMENTSAVOURELINSTANTLOVETHEMOMENTVIVIOGNIMOMENTOAMATUMOMENTOPOKOCHAJTWÓCZASJЦЕНИТЕ СВОЕВРЕМЯ

Decorazione e guarnizione delle pietanze

Un’esperienza di gusto per tutti i sensi

Stupite i vostri cari o i vostri ospiti durante una cena festosa con pietanze presentate e impiattate con la massima creatività. Niente ha un aspetto più appetitoso di pietanze impiattate in modo accattivante su una finissima porcellana. Con dettagliate decorazioni e guarnizioni, il pasto diventerà un’esperienza di gusto per tutti i sensi. Come presentare e guarnire i vostri piatti, potete scoprirlo nel nostro angolo dei consigli.

La scelta del piatti

Tutti lo sanno, non solo i buongustai: si mangia anche con gli occhi.
Con le idee e le mosse giuste potrete trasformare ogni pasto in una festa per occhi e palato.

Prima di presentare e guarnire le pietanze, dovrete prestare attenzione alla scelta del piatto: bianco classico, con decorazioni delicate, dai colori vivaci o scuro.
Abbinate i piatti e le pietanze in base ai colori per ottenere effetti incantevoli:

un delicato filetto di salmone rosa con dello yogurt bianco, disposto su un piatto dai toni scuri, saprà conquistare da solo già con il suo stile di presentazione. I piatti scuri sono adatti soprattutto per creare contrasto con cibi chiari. Oppure usate diversi piatti colorati: sono garantiti accenti cromatici strabilianti.

Che si tratti di chef stellati professionisti della ristorazione o di un cuoco appassionato nella propria cucina, gli intenditori sanno che la porcellana bianca è la scelta migliore per un impiattamento elegante.

Su un servizio da tavola neutrale con colori chiari riuscirete a mettere in risalto le vostre creazioni colorate. Inoltre dovete anche adattare la forma e la capacità dei piatti alle pietanze da servire: ad esempio il pesce avrà bisogno di un vassoio lungo come la pasta di un piatto fondo per essere presentata al meglio.

Decorare i piatti

Se impiattate e presentate in modo accattivante, le pietanze saranno ancora più buone. Secondo una regola classica in gastronomia, in termini di decorazione, il bordo del piatto apparterrebbe all’ospite. Per questo, nell’eseguire decorazioni sul bordo meglio non esagerare. Con un po’ di pratica è possibile ottenere grandi effetti: erbe fresche o fiori commestibili sapientemente distribuiti sul piatto o fili di aceto balsamico denso disegnati con cura sul piatto sapranno stuzzicare bene l’appetito. Pezzi di verdura ben posizionati e disposti sul piatto sono ideali per guarnire. Anche le patate affettate e disposte a ventaglio sapranno creare un aspetto invitante. Un delicato alone di zucchero a velo fine o cacao sul dessert farà andare in estasi i vostri ospiti grandi e piccoli.

Come presentare bene i piatti

In linea di principio, per un buon servizio delle pietanze vale la seguente regola: meno è meglio. Non sovraccaricate i piatti, ma trovate la giusta quantità delle pietanze per ciascuna dimensione dei vari piatti. Anche pietanze troppo scarse su un piatto non sono belle da servire. Pensate quindi in anticipo a come presentare il piatto. Una disposizione classica dei piatti o una più moderna e stravagante: meglio disporre i componenti principali delle vostre pietanze al centro del piatto.

 

Di norma, i singoli ingredienti hanno una posizione determinata sul piatto: l’ingrediente principale – un pezzo di carne o di pesce - si presenta all’ospite sul piatto. Nella metà superiore sinistra del piatto, si posizionano i contorni come le patate, mentre le verdure vanno in alto a destra.

Nelle cucine e nelle sale da pranzo stanno nascendo varianti e tendenze sempre più eccentriche: si impilano i singoli componenti l’uno sopra l’altro per dare vita a creazioni elaborate. Che ne dite di sottili strisce di carne disposte su un’insalata fresca?

TECNICHE, CONSIGLI E TRUCCHI

Per presentare con gusto le vostre pietanze

Antipasti

Gli antipasti possono essere presentati con un look totalmente nuovo con poco sforzo: serviti in piccoli bicchieri o stampi, invece che sui piatti, gli antipasti saranno un vero richiamo visivo accattivante.
In tal caso è anche possibile creare degli strati
con i diversi ingredienti all’interno del bicchiere.

Carne e pesce

Con piatti di carne e pesce di grandi dimensioni, come l’oca arrosto o una trota intera, otterrete migliori effetti se li presenterete interi per poi tagliarli un volta in tavola. Pezzi di carne più piccoli, come le bistecche tenere, sono particolarmente appetitosi se presentati già tagliati sul piatto.

Zuppe

Le zuppe vellutate possono essere servite in tazze con del pane croccante o accompagnate da spiedini di verdure su un piattino. Come alternativa, se volete, potete aggiungere della panna per rendere la zuppa più appetitosa.
Oppure provate a unire due zuppe di colore diverso in un piatto.

Verdure

Anche per le verdure conta soprattutto la forma di una presentazione appetitosa: lasciate intere le verdure più piccole come taccole, carotine e fagioli, mentre quelle più grandi come le zucchine o i porri, meglio tagliarle a strisce o a fette per servirle.

Potete servire in modo accattivante ricchi contorni come riso o couscous con anelli per impiattare e disporvi pesce o carne. Gli spaghetti potete invece presentarli arrotolandoli a nido.

Per le salse bisogna fare attenzione. In questo caso, meno è meglio. Servite salse in una salsiera, in modo che tutti possano prenderne la quantità desiderata. Per un’impressione generale migliore, si consiglia di mettere un po’ di salsa sul piatto e poi disporvi sopra l’arrosto.

L’insalata si presenta al meglio quando i colori sono in contrasto, ad esempio abbinando fresche foglie verdi di rucola ai pomodori ciliegini.

Per decorare il dessert ottenendo accenti di colore, scegliete colorati sciroppi alla frutta o al cioccolato. Che sia con il gelato alla vaniglia o con lo yogurt, uno sciroppo ai frutti di bosco è sempre un richiamo visivo.

Guarnire le pietanze con stile

Una foglia di menta sul dolce gelato che si scioglie pian piano o noci fresche appena tritate come topping: decorazioni per dare alle proprie creazioni il tocco finale. Con le decorazioni potete aggiungere piccole note di colore alle vostre pietanze o riempire piccoli spazi tra i singoli componenti nel piatto. Decorate le vostre creazioni in cucina secondo i vostri gusti e la vostra fantasia. Assicuratevi, tuttavia, che tutte le decorazioni utilizzate siano commestibili e che si abbinino bene con il sapore degli ingredienti della pietanza. Per le zuppe e le minestre ad esempio si possono aggiungere crostini o creare decorazioni con la panna, per la bistecca si possono aggiungere anelli di cipolla.

Conclusione

Presentare e decorare il cibo regalando un’esperienza di gusto per tutti i sensi

Soprattutto se avete investito molto tempo ed energia nella preparazione delle pietanze, un impiattamento con stile ha il compito di dare il tocco finale e completare l’impressione generale. Insieme all’odore, è proprio l’aspetto di una pietanza che percepiamo per primo. Presentato con stile e creatività, decorato e guarnito, un pasto diventa un’esperienza di gusto capace di richiamare tutti i sensi e a cui i vostri ospiti non potranno resistere. Non conta solo il modo in cui si presenta una pietanza, ma anche il piatto in cui viene servita. Anche con la scelta dei piatti giusti potete dare risalto ai vostri piatti preparati con amore.

Piccolo vademecum sulla disposizione delle posate in tavola

Come apparecchiare la tavola con stile e con la giusta disposizione
delle posate, potete scoprirlo nel nostro angolo dei consigli

Scopri di più

Mangiare e bere

 
Trovate le porcellane giuste per ogni occasione
 

Ora nell'Online Shop